Lessinia Legend 27 maggio








Link classifiche ufficiali



totale di 337 classificati

Purtroppo non si come mai, ma mancano all'appello nella classifica i nostri Marco Luciani e Andrea Pellegrini



La mia prima Lessinia Legend

Che dire, l'agitazione si fa sentire già dal mattino appena sveglio.
Mi dirigo a prendere Ulisse e mi carico con la musica, (visto che in settimana la bike è rimasta in garage !!).
Carichiamo la bici in macchina e via al ritrovo da Araldo con Silvino e Formentin e poi su a Velo per incontrarci con gli altri, il Tade che alloggiava in camper e i fratelli Brunelli con il Pelle e Marco.
Bel gruppo, mai stati così tanti ad una gara.
Ci si prepara, numero, bici, scarpe e via un pò di riscaldamento e poi tutti in griglia...che alla fine era una griglia unica perchè i partecipanti erano 600, pochi ma buoni !
L'agitazione sale ancora e partiti ci lanciamo nella mischia per trovarci sull'asfalto che ci taglia le gambe subito (almeno io ero già in crisi) . Mi raggiunge il Tade e mi stacca, ed io sempre più in crisi !!
Gambe dure sforzi di vomito e il mal di schiena che si fanno sentire ... tutto mi fa pensare a un ritiro forzato !
Ma la voglia di lottare è tanta e quindi mi metto sotto e prendo il Tade. Finito l'asfalto via sullo sterrato in discesa per dirigersi ai "Merli". Il Tade l'avevo staccato, però a sorpresa mi sbuca il Burba da dietro ed ho pensato al peggio!
Adesso non lo vedo più...
Invece ci siamo affiancati e fatto un pò di strada insieme fin sotto il Monte Tomba. Da lì però non ho più visto Simone staccandolo e ho cominciato a tirare il fiato, ma non le gambe, ancora giù verso San Giorgio e su verso il "Malera", la fatica si faceva sentire e di lì a poco ecco che lo sforzo mi faceva venire da vomitare davvero !!
Però sempre in sella per finire questa Legend al più presto!!
Ultima bella discesa che porta sull'asfalto, poi mi aggancio ad un ciclista per essere tirato dai 40 km fin sull'ultimo pezzo di bitume prima dello sterrato verso l'arrivo con sorpresa finale!! A 100 mt una "pontara" che si apre davanti, fatta di slancio e finalmente il traguardo!!
Sofferenza e soddisfazione allo stesso tempo perchè concludo la mia gara in 2 ore e 20 circa classificandomi 92esimo ... inoltre bella giornata passata in compagnia di tutti con pasta carne e birrette!!
Bella, da rifare e un complimenti a tutti, bravi butei alla prossima...


Mike

… 16th time never lost ... mai persa una ...

Ecco portata a casa anche la mia 16a Lessinia; ogni anno la fai cercando di snobbarla e pensare che oramai certe cose non fanno fa più per te, ma invece ogni anno non riesci a farne senza e alla fine riesce ademozionarti come fosse la prima volta.
Anche ieri in gara, quando vedevo i miei colleghi biker che davano dei nomi alle loro bici o le trattavano come se potessero trasmettere emozioni mi facevano sorridere…poi, però, … quando ti propongono di fare la gara con una nuova bici e capisci che per la tua vecchia bici dopo 14 edizioni è stata per lei la sua ultima Lessinia…
… non riesci a non emozionarti ...

Il prossimo anno, se la Lessinia Legend ci sarà, la faròc on una nuova bici.

Forse, più che a due ruote e ad un telaio ti affezioni ai ricordi e alle emozioni che quel trabiccolo arancione ti ha dato l’occasione di vivere sin dal 1998. Dalle Legend dei 128Km, alle Rampilonghe con oltre 4000 iscritti, ai bellissimi scenari del Civetta SB ed ai ritiri con el Giò el Nico a Marilleva. Indelebili ricordi e momenti di vita!!
Tornando alla gara, ieri è stata proprio una bell agiornata, grazie anche all’organizzazione dei boys del team Ciclidoro, ma soprattutto a mia moglie che con mia cognata hanno portato all’arrivo 5 piccoli supporter (3 figli e 2 nipoti) che hanno impreziosito la tifoseria.
Sull’aspetto tecnico non ho molto da raccontare, visto lo scarso allenamento è stata una gara fatta con il cuore, … dove una partenza fatta male l’ho dovuta pagare per almeno mezza gara. Nella seconda parte invece lo stato fisico si è ripreso e sono riuscito ad arrivare abbastanza integro, ma soprattutto soddisfatto, anche questa volta il mezzo è stato impeccabile.
La lettura del tempo d’arrivo in bacheca mi ha fatto sorridere, lo stesso identico tempo dello scorso anno 2h e 34”. Per me un gran bel tempo tenendo conto che il percorso era un po’ più duro e che ho alle spalle in più un anno e due bei pargoli.
Agli organizzatori dico che è stata una bella gara, grazie soprattutto a scenari stupendi delle nostre montagne. Dico a loro che se vogliono dare un futuro alla Lessinia Leggend e alla sua storia è necessario confrontarsi con le altre GF, … non si vive più di rendita!.

Visto il costo dell’iscrizione il pacco gara è statomolto deludente !!!

E' sempre più indispensabile curarsi e tenersi sponsor importanti e di prestigio che possono dar lustro e sostegno a questa manifestazione. Non è pensabile gestire una GF con 4 sponsor locali di formaggi, paste e pastine.

     

Tarcisio

LESSINIA LEGEND : LA BELLEZZA DI STARE INSIEME !

Questa edizione è stata particolare per me per due motivi: il primo per il percorso, nuovo panoramico e bello (infatti l’anno scorso non ho avuto la possibilità di fare la gara).
Il secondo, e il più importante, è stata la compagnia e la presenza di buona parte del team, che ha sia partecipato alla gara, che banchettato tutti insieme alla fine della dura battaglia con il Monte Tomba .. grazie alla disposizione del camper del Tade ,e la spesa dele done … e …. vai de costine e bira !! .. e come diceva una persona anonima, quando si fanno queste belle mangiate di carne insieme ( forse qualcuno la conoscerà di sicuro ! ) : “ costine a rota de col .. e cagade a rota de cul !!!!!!!!  “ 

Grazie ancora a tutti per la bella giornata e ci si vede con il numero sul manubrio alla soave bike e alla lessinia bike !!!

 

Mike Formentin